Turniej Tłumaczy 2011

Czesław Miłosz
Zapomnij

Dimentica

Dimentica i dolori
Che tu stesso ti sei inflitto.
Dimentica i dolori
Che altri ti infliggono.
Le acque scorrono e scorrono,
Le primavere balenano e svaniscono.
Percorri una terra che a stento ricordano.
Talvolta odi una canzone da lontano.
Che significa — chiedi — chi canta?
Soli puerili sorgono,
Nipoti e pronipoti nascono.
Ora guidano te per la mano.
Ti sono rimasti i nomi dei fiumi ancora.
Quanto a lungo possono durare i fiumi!
I tuoi campi, sterili,
Le torri delle città, dissimili.
Tu in piedi sulla soglia, muto ora.

na język włoski przetłumaczyła
Ilaria De Nuzzo (Włochy)


Dimentica

Dimentica le sofferenze,
che ti sei inflitto.
Dimentica le sofferenze,
che ti hanno inflitto.
Le acque scorrono e scorrono,
Le primavere brillano e periscono,
Vai su una terra ricordata a stento.
A volte senti una canzone da lontano.
Che significa, domandi, chi sta cantando?
Il sole dell’infanzia sorge,
Il nipote e il pronipote nasce.
Ora accompagnano te per mano.
I nomi dei fiumi ancora ti sono rimasti.
Quanto a lungo sanno i fiumi durare!
I tuoi campi, incolti,
Le torri cittadine, differenti.
Tu in piedi sull’uscio, ammutolito.

na język włoski przetłumaczyła
Silvia Lidia Wolski (Włochy)

Accessibility